10 domande da porsi se stai considerando la maternità surrogata | Concezioni StraordinarieDiventare un surrogato è un'esperienza incredibilmente gratificante. Uno dei più grandi doni è aiutare qualcuno che sta lottando con la propria fertilità a espandere la propria famiglia. Detto questo, non è la decisione giusta per tutti, e qualsiasi donna che sta prendendo in considerazione l'idea di diventare surrogata dovrebbe ricercare la maternità surrogata e istruirsi pienamente sul processo e su ciò che è richiesto.

Ecco 10 domande che dovresti porti prima di diventare un surrogato.

  1. Hai avuto almeno un figlio?

Tutti i candidati surrogati devono aver avuto una gravidanza e un parto sani e devono crescere i propri figli nella propria casa. Una gravidanza surrogata è unica e presenta alcune sfide che ne derivano, ed è difficile da capire a meno che non sia mai stata in gravidanza prima. Questo requisito è in atto per proteggere sia te, surrogato, sia i genitori previsti durante il processo. Le linee guida ASRM, che seguono le Concezioni Straordinarie, richiedono anche che almeno un bambino viva ancora a casa.

  1. Conosci le qualifiche?

ASRM ha diverse linee guida che tutti i potenziali surrogati devono soddisfare. Le donne devono avere un'età compresa tra 20 e 42 anni, avere cicli mestruali regolari, avere un indice di massa corporea (BMI) inferiore a 30 anni e vivere uno stile di vita sano (non bere durante una gravidanza o storia di fumo o consumo di droghe ricreative).

  1. Come sono state le tue precedenti gravidanze e nascite?

Per essere prese in considerazione per la maternità surrogata, sono necessarie precedenti gravidanze e consegne senza complicazioni. È anche importante pensare ai disagi che hai avuto durante la gravidanza, come una terribile nausea mattutina o un travaglio e un parto prolungati. Quando sei incinta di tuo figlio, provare un alto livello di disagio o dolore è già abbastanza difficile; affrontarlo per un'altra persona è un'altra storia.

  1. Hai una fonte di reddito?

Le donne che considerano la maternità surrogata dovrebbero trovarsi in un ambiente di vita stabile con una fonte di reddito adeguata per essere surrogate. Nella maggior parte dei casi, le donne che ricevono assistenza finanziaria dal governo non sono ammissibili.

  1. Quante cesarei hai avuto?

Il taglio cesareo ripetuto può aumentare il rischio di una donna durante la gravidanza e il parto. Per ridurre al minimo questo rischio, le donne che hanno avuto più di 3 cesarei non sono idonee a diventare madri surrogate.

  1. Sono pronto per le persone a guardare nel mio background e nella mia storia?

Assicurati di stare bene con le persone che guardano al tuo passato. Il processo di screening prima di diventare un surrogato può essere un po 'intenso e spesso include controlli in background e test di screening psicologico. È importante essere completamente onesti sulla propria domanda e con i propri genitori e il case manager di maternità surrogata previsti.

  1. Come descriveresti la tua salute?

Per essere un surrogato, devi essere in buona salute con una storia di gravidanze e consegne sane. Inoltre, è importante essere non fumatori, evitare alcol e droghe ricreative e vivere uno stile di vita sano. I genitori previsti dipendono da te per la cura del loro bambino durante la gravidanza ed è importante essere il più sani possibile.

  1. Ho un buon sistema di supporto?

Anche se non hai bisogno del permesso dei tuoi amici o di tutti i membri della tua famiglia, è fondamentale avere il loro supporto. Questo potrebbe essere sotto forma di cavalcate dal medico o aiuto extra in casa o con i tuoi figli nel caso in cui tu debba essere a letto. A volte, è solo una telefonata per sfogare di non sentirsi bene. È anche rassicurante per i Genitori previsti sapere che il loro surrogato è circondato da amore e sostegno.

  1. Sono emotivamente pronto?

La maternità surrogata è un processo incredibilmente emotivo e in così tanti modi che potresti non aspettarti. Passare attraverso una gravidanza per qualcun altro è una grande responsabilità. Molte donne sono preoccupate se si legheranno con il bambino durante la gravidanza e non saranno in grado di restituire il bambino ai Genitori. Questa è una preoccupazione molto valida e qualcosa a cui bisogna pensare molto. Questo è un impegno enorme e ti assicura di capire cosa comporta e come ti sentirai vitale.

  1. Perché voglio essere un surrogato?

Nonostante il fatto che le madri surrogate ricevano un compenso generoso per il loro tempo e sforzi durante il processo, è importante rendersi conto che la decisione di fare questo è molto più che un semplice risarcimento. Una donna deve veramente voler aiutare un'altra coppia a costruire la propria famiglia e riconoscere la lotta che i loro genitori intenzionati hanno attraversato per diventare genitori. I surrogati più esperti diranno che nel momento in cui hanno visto i genitori tenere il loro bambino per la prima volta, tutto il duro lavoro e il sacrificio valevano ogni secondo del viaggio.

È importante essere molto onesti con se stessi mentre si pensa a queste domande. Anche con le migliori intenzioni, la maternità surrogata non è adatta a ogni donna in ogni momento della sua vita. L'onesta riflessione di alcuni di questi punti può aiutarti a decidere se questo potrebbe essere il punto giusto della tua vita per considerare una gravidanza surrogata.

Per saperne di più sulla maternità surrogata, inizia il applicazioneo connettiti con un surrogato esperto nel nostro team di ammissioni di maternità surrogata, visita https://www.extraconceptions.com o chiamare il numero (760) 438-2265.