Perché le donne oltre i 40 anni possono aver bisogno di un donatore di ovocitiNon è un segreto che con l'età delle donne, potrebbero avere qualche difficoltà a rimanere incinta o avere un bambino. Anche dai 35 ai 40 anni, una donna ha solo una 5% di probabilità di rimanere incinta in un dato ciclo. Nonostante l'effetto dell'età sulla fertilità sia diffuso, molte donne e coppie esitano ancora a parlare delle loro lotte per concepire. Di recente, tuttavia, l'uso di madri surrogate da parte di diverse celebrità di alto profilo ha portato ulteriormente alla luce la discussione sul trattamento della fertilità e sulla riproduzione di terze parti.

Ci sono molte domande sulla maternità surrogata e sulla donazione di ovociti, inclusa la differenza tra le due procedure e perché qualcuno potrebbe scegliere l'una o l'altra. Molte persone sono sorprese nell'apprendere che anche se alcune donne di età superiore ai 35 anni potrebbero aver bisogno di un donatore di ovociti, sono comunque in grado di portare a termine la gravidanza. Di seguito sono riportati esempi delle qualità necessarie per una fecondazione efficace e in che modo l'età può influire sulla facilità con cui una donna può concepire.

Qualità e età delle uova

Per rimanere incinta, una donna deve avere sia uova sane che un utero sano. Man mano che cresce, i suoi ormoni cambieranno e le sue mestruazioni diventeranno sempre più irregolari fino a quando non si fermeranno completamente - un processo noto come menopausa. Durante quel periodo, diventa sempre più difficile per una donna concepire, principalmente a causa dei cambiamenti nella qualità delle sue uova.

Una donna nasce con tutte le sue uova già nelle sue ovaie. Quel numero diminuirà nel corso della sua vita fino a quando non raggiunge la menopausa e non rimangono uova. È importante rendersene conto mentre invecchia, così fanno le sue uova e il DNA al loro interno.

Un uovo dovrebbe avere 23 cromosomi, uno di ciascun tipo diverso. Uno sperma sano avrà anche 23 cromosomi, che quando combinati con un uovo formano un embrione con 46 cromosomi (il numero tipico di cromosomi nell'uomo).

Avere una qualità dell'uovo inferiore rende molto più probabile che si verifichino problemi durante alcune delle reazioni complesse che si verificano durante la riproduzione. Vi è una maggiore possibilità di aborti spontanei, infertilità o persino alcuni disturbi genetici o cromosomici nel bambino. Ad esempio, se il cromosoma 21 non si separa correttamente in un uovo, potrebbe finire con due copie del cromosoma anziché con uno. Se quell'ovulo viene fecondato, il bambino avrà una condizione nota come sindrome di Down.

Il rischio di riduzione della qualità delle uova è il motivo per cui molte donne anziane avranno bisogno o eleggeranno un donatore di uova. Un uovo di donatore può aiutare ad aumentare il tasso di gravidanza e ridurre il rischio di aborto spontaneo o disturbi cromosomici.

Invecchiamento e utero

Mentre l'utero di una donna è anche influenzato dai cambiamenti ormonali associati alla menopausa, l'effetto non è così significativo come lo è con le sue uova. In effetti, l'assunzione di integratori ormonali di estrogeni e progesterone può aiutare molte donne di età pari o superiore a 35 anni a preparare l'utero per la gravidanza.

Rimanere incinta

Fortunatamente, le tecnologie riproduttive hanno fornito opzioni alternative per una donna anziana per rimanere incinta quando è pronta per iniziare la sua famiglia. La donazione di uova è una di queste opportunità che aiuta le donne anziane a bypassare i problemi cromosomici che si verificano durante l'invecchiamento.

Usare un uovo di una donna più giovane, idealmente sulla ventina, aumenta notevolmente le possibilità di concepimento. In questo processo, la giovane donna passa attraverso il ciclo di fecondazione in vitro per preparare i suoi ovuli per il recupero e la donazione. Le uova vengono quindi fecondate in laboratorio con lo sperma del partner maschio o di un donatore di sperma. Gli embrioni vitali prodotti vengono quindi trasferiti in chi porterà la gravidanza. Se quella persona è la madre designata, dovrà prendere l'ormonal farmaci per diverse settimane prima e fino a pochi mesi dopo il trasferimento dell'embrione per promuovere un ambiente positivo nell'utero per l'impianto e la crescita embrionale.

Opzione sempre più popolare

Secondo l' Società di tecnologie di riproduzione assistita, nel 5,800 sono stati effettuati oltre 3,100 cicli di ovociti freschi e 2017 congelati negli Stati Uniti nel solo XNUMX. Potresti anche conoscere qualcuno che ha attraversato questo processo. Inoltre, conosci quelle celebrità che rimangono incinte ben quarantenni o addirittura cinquantenni? È probabile che anche loro abbiano usato un donatore di ovociti.

Decidere se usare un surrogato

Il medico deve fornire indicazioni sull'eventuale gravidanza. Eseguiranno test diagnostici e potrebbero farti vedere da uno specialista per esaminare il tuo stato di salute generale. Il test verrà eseguito anche sull'utero per assicurarsi che non ci siano fibromi o polipi che possano prevenire una gravidanza. Una volta inseriti tutti i risultati, il medico si siederà con te e ti aiuterà a decidere il miglior modo di agire, incluso se è necessario l'uso di un donatore di uova o di un surrogato.

Se sei interessato a saperne di più sul processo di donazione di ovociti e se può essere giusto per te, mettiti in contatto con uno dei nostri coordinatori o registro online oggi!

 

Fonte:

Età e fertilità. (Nd). Recuperato da https://www.reproductivefacts.org/news-and-publications/patient-fact-sheets-and-booklets/documents/fact-sheets-and-info-booklets/age-and-fertility/

Donazione di uova. (Nd). Recuperato da http://www.infertile.com/egg-donation-gestational-surrogacy/

Ottieni i fatti. (nd). Estratto da https://resolve.org/infertility-101/what-is-infertility/fast-facts/

Knutson, Jennifer e McLaughlin, Jessica. (Nd). Effetti dell'invecchiamento sul sistema riproduttivo femminile. Recuperato da https://www.merckmanuals.com/home/women-s-health-issues/biology-of-the-female-reproductive-system/effects-of-aging-on-the-female-reproductive-system

Rapporto di sintesi nazionale. (2017). Recuperato da https://www.sartcorsonline.com/rptcsr_publicmultyear.aspx#donor-fresh-egg

Nelson, SM, Telfer, EE e Anderson, RA (2013). L'invecchiamento dell'ovaio e dell'utero: nuove intuizioni biologiche. Aggiornamento sulla riproduzione umana, 19(1), 67-83. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3508627/